Studio Alòs

Trasformazioni possibili del sale

Il sale (in greco antico ἅλς, ἁλός) è profondamente legato alla storia e alla vita di ogni essere umano. Tra storie vere e simboli, il sale è elemento nutritivo e magico, conservativo e trasformativo. In questa chiave Alòs è una visione delle trasformazioni possibili attivate dal sale, terzo elemento alchemico che Paracelso usava nella scomposizione degli elementi nei loro componenti originari, per poi ricombinarli in una forma più eterea e nobile.

Sale è ciò che deriviamo dalla terra (salgemma) e dal mare, sostanza preziosa che dalle profondità dà sapore e saggezza. Omero lo chiamava "sostanza divina", mentre per Platone il sale era "particolarmente caro agli dei". La storia del sale è la storia delle saline, delle miniere di salgemma, delle flotte che hanno attraversato i mari, delle carovane che hanno attraversato i deserti, dei mercanti che hanno risalito fiumi d’Europa, della Russia, della Cina, dell’America.

In latino sal sinonimo di sol, esprime un duplice concetto: sole ed acqua salsa, ovvero luce che trasforma in una soluzione che dà origine e preserva la vita. Per i cristiani rappresentava la verità e la saggezza, cum grano salis (un pizzico di buon senso).

Il sale è ciò che si estrae dal profondo di noi stessi e che attiva trasformazioni preziose attraverso un percorso di scoperta di sé

Scopri come raggiungerci